מונה כניסות : 5158772

In questa sezione pubblicheremo
di volta in volta 
nuovi articoli su
temi attuali
_____________

UN



PACIFICO
GIOIOSO
 PROSPERO


PER TUTTI

------------------

programma viaggio mistico marzo 2012

 

Viaggio Mistico 15 – 22 marzo 2012

Dopo la riuscita e felice esperienza del viaggio 11 – 11 – 11, si è svolto anche il seguente viaggio di studio, meditazione e preghiera, in Israele, guidato da Nadav Hadar.

Ecco il programma che abbiamo svolto:

Bellezza e Verità

L’unione tra gli opposti, guidati dalla Ruach ha-Qodesh (Spirito Santo)

Sette giorni e sette notti in Israele, rinnovando in noi la fonte di ispirazione profetica.

 Il nostro viaggio è stato un seminario itinerante di studio e pratica della Cabalà, in partecipazione alle scuole di profezia dell’Israele d’oggi.

Agli inizi del tanto discusso 2012, il nostro viaggio ha avuto come scopo il contattare il luogo fisico nel mondo e il luogo particolare in noi stessi, dove Verità e Bellezza si incontrano. Non è stato un viaggio turistico e basta, pur se abbiamo visitato le località che hanno reso Santa la Terra d’Israele da millenni. E' stato un viaggio di studio, di preghiera e di meditazione, di coesione di gruppo. La Terra d’Israele abbonda di Bellezza, ed è nel contempo fonte della Verità, riconosciuta tale dalle tre grandi religioni monoteistiche. Ecco che muovendoci nello spazio-tempo di Israele è molto più facile unificare quei due opposti. Vedi il breve articolo Età dello Spirito.

Il programma che abbiamo svolto:

Giovedì 15 marzo: arrivi nel pomeriggio all’aeroporto di Tel Aviv. L’appuntamento con Nadav è stato per le ore 19 all’hotel Rimonim a Gerusalemme. Cena e poi primo incontro di studio, in albergo. Pernottamento.

Venerdì 16 marzo. Visita alla Città Vecchia. Muro del Pianto. Monte Sion. Ci siamo fermati in ogni luogo per studiare, meditare e pregare. Abbiamo compiuto uno speciale giro dei sotterranei segreti adiacenti al Muro del Pianto, in luoghi normalmente non facilmente accessibile ai turisti. Alla sera i partecipanti si sono recati al Kotel, per partecipare alla intensa celebrazione della ricezione dello Shabbat.
Il venerdì sera la famiglia di Nadav ha ospitato a cena tutto il gruppo, nella loro casa a Mevasseret Tzion. Abbiamo fatto il Qiddush (santificazione) dello Shabbat ed una cena festiva, seguita da un incontro di studio. Ritorno e pernottamento in albergo. 

Shabbat 17 marzo. I tredici partecipanti si sono divisi in gruppi più piccoli che si sono recati a visitare i luoghi più sacri al Cristianesimo nella Città vecchia di Gerusalemme. Volendo si può fare il giro delle mura della Città Vecchia, un itinerario pieno di scoperte. Oppure ci si può recare a piedi sul Monte degli Olivi, o visitare l’adiacente Città di Davide. La sera: incontro di studio.

Domenica 18 marzo. Si parte per la Galilea, lungo la valle del Giordano. Per strada si visita Nabi Mussa, nel deserto, un luogo carico di importanza mistica per i mussulmani. Ci siamo fermati al Giordano, nel luogo dove esso fuoriesce dal lago di Galilea. Poi abbiamo preso alloggio all’hotel Golan, a Tiberiade. Dopo cena, un po’ di studio.

Lunedì 19 marzo. Siamo andati aTzfat (Safed), la Città santa dell’elemento Aria (in Israele ci sono quattro città sante, una per ogni elemento: Gerusalemme – Fuoco; Hebron, che non visiteremo, Terra;  Tiberiade – Acqua). Ci immergeremo nella mistica atmosfera di questa cittadina dove hanno vissuto i più grandi cabalisti mai vissuti. Comprenderemo la Via che unisce Verità e Bellezza aiutati dalla Cabalà. Tzfat è forse il luogo misticamente più elevato di Israele. Visiteremo la sinagoga e la tomba del grande Arizal, il saggio Yitzak Luria, padre della Cabalà moderna. La tradizione ebraica unanime afferma che presso le tombe degli tzadikim aleggia la stessa Shekhinà, e che nelle loro ossa rimane un alito vitale, percepibile a chi si reca a pregare nei loro pressi. Qui la preghiera diventa molto più potente e si innalza in verticale. Prima di sera, da Tzefat ci recheremo al vicino monte Meron, dove c’è la tomba di Rabbi Shimon bar Yochai, l’autore dello Zohar, il più importante dei libri di Cabalà. Leggere e studiarne un brano in quel luogo benedetto sarà un’esperienza indimenticabile. La sera si torna a dormire a Tiberiade.

Martedì 20 marzo. Si visitano i luoghi della vita di Gesù, Migdal, villaggio di nascita della Maddalena, Cafarnao e il Monte delle Beatitudini, dove saremo al tramonto. Se le temperature lo permettono, faremo una immersione – mikvè nel lago. Passeremo la giornata nella sua ridente cornice, faremo una lunga passeggiata lungo le sue sponde, fermandoci per le preghiere, le meditazioni e lo studio. La sera si torna a cenare e dormire a Tiberiade.

Mercoledì 21 marzo. Si ritorna a Gerusalemme. Per strada ci fermiamo a Nazaret, poi andremo al Monte Tabor, il luogo della trasfigurazione di Gesù. Nella tradizione ebraica. Har Tavor è uno dei sette monti sacri della Terra d’Israele. E’ un luogo di visione e di Profezia. L’argomento di studio della giornata sarà la Ruach ha Qodesh. Passeremo nelle zone che erano le sedi delle più importanti sedi delle scuole di profezia nei tempi antichi, connettendoci coi loro insegnamenti: studio, musica, danza, preghiera.
Cena e pernottamento all’hotel Rimonim a Gerusalemme.

Giovedì 22 marzo, mattina libera per  ritornare alla città vecchia di Gerusalemme. Tempo per lo shopping. Saluto finale ai luoghi santi. Nel pomeriggio ci trasferiamo con le auto in affitto al vicino aeroporto, per i voli di ritorno.

Il gruppo è chiuso a 13 persone più Nadav. Viaggeremo in due auto a sette posti l’una. È richiesto che uno del gruppo faccia da secondo autista.

Per sapere i costi, scrivere a


Home page | La nostra scuola |  Seminario Estivo | Viaggio Mistico | Contatti
האתר נבנה במערכת 2all | בניית אתרים