Registrazioni Audio Seminari e Lezioni




Registrazioni audio di seminari e lezioni


Nel corso di più di trent'anni di attività, Nadav Hadar ha sviluppato e spiegato una amplia varietà di soggetti nell'ambito della Cabalà, un vero patrimonio accessibile
a tutti coloro che sono sinceramente interessati ed attratti a questa disciplina. La seguente lista ne elenca una buona parte.

Sono disponibili in formato digitale, e sono state registrate durante i numerosi seminari, lezioni e conferenze, tenute da Nadav Hadar in ogni angolo d'Italia. Molte delle registrazioni sono accompagnate da materiale scritto, dispense e tavole di consultazione, in formato pdf.

Chi le volesse ci scriva via email:

leitiel@gmail.com

Gli verranno inviate le informazioni sui costi e le modalità di pagamento.

Gli iscritti alla comunità Leitiel Leitiel hanno diritto al 50 % di sconto sul costo delle registrazioni. Scrivete per avere i prezzi dettagliati. Ricordiamo inoltre che ad ogni anno di iscrizione i nostri soci possono ricevere in dono una tra le registrazioni evidenziate in rosso.

Chi è iscritto ne faccia menzione. Vige la regola del “soddisfatti o rimborsati”, nel caso nel quale la qualità della registrazione non dovesse soddisfare l’acquirente.


Ecco la lista parziale e in corso di aggiornamento delle registrazioni esistenti. I soci iscritti alla nostra scuola, possono una volta all'anno, scegliere le registrazioni di un seminario di una giornata, oppure avere sconti su seminario più lunghi.
 
ULTIMO AGGIORNAMENTO APRILE 2020

Albero della Vita *

L'Albero della Vita contiene la sintesi dei più noti ed importanti insegnamenti della Cabala. Una profonda intuizione su particolari dinamiche segrete che avvengono all'interno della mente Divina.

Alchimia e Cabala

L'Alchimia è la sorella della Cabala. Il trascendente e il trascendentale, ma ricercato nell'empirico, nei fenomeni naturali.

Amore e amicizia *

L’amore è il più bello ed intenso dei sentimenti che l’essere umano possa provare. La personalità, innamorandosi, subisce delle trasformazioni incredibili. La voce diventa più gentile, il comportamento educato e controllato. L’attenzione si acuisce, si cerca di evitare parole superflue o discorsi inutili. Pur se motivato dal “volere fare bella figura”, questi addolcimenti della personalità danno la misura di quanto spazio espressivo il bene possieda all’interno di ciascuno di noi

Ana be coak

La più bella e completa di tutte le preghiere affidateci dalla Cabalà: l’ "Ana be Coach" (Ti imploriamo, con la forza…). Una potente melodia, che renderà studio e pratica molto più efficace...

Apocalisse 

L'ultimo destino dell'uomo, nelle rivelazioni di Giovanni, rilette in chiave Cabalistica

Aromaterapia

In ebraico si chiamano besamim, da bosem,  la cui traduzione più vicina all’italiano è "balsamo", quindi “rimedio terapeutico”. Gli oli essenziali naturali sono ciò che nel mondo è rimasto più vicino al Giardino dell’Eden. Lungi dall’essere una fiaba antica, un semplice mito, il Gan Eden, il Giardino delle Delicatezze, chiamato anche Paradiso Terrestre, è una ricca ed indelebile realtà incisa nel profondo delle nostre consapevolezze.

Le benedizioni 

La preghiera, e le benedizioni, sono qualcosa di intimo e personale. Un vero corridoio di intenzione e amore che si apre tra la terra e il cielo. Le si usa in determinati momenti della vita e della giornata anche per non dimenticare che di sacro sono intessuti i nostri giorni

Bilaam, Tzelyah e il segreto di Re Salomone (nello Zohar)

Pagine intense, grondanti saggezza come rugiada. Così la lettura e lo studio, diventa anche la ricerca di piccole preziosità da custodire nel proprio cuore e cavar via quando servono

Cabala adamitica 

La Sapienza e la Conoscenza è del primo uomo. Ecco perché nutrirsi dell'Albero della Conoscenza del Bene e del Male è un bene necessario. Perché ha voluto dire per l'antico progenitore chiedersi perché.

Cantico dei Cantici

La grandezza di Rabbi Aquiva fu nell'aver elevato la Torà orale allo stesso rango in cui Mosè portò quella scritta: l'una è il completamento e la spiegazione dell'altra. Rabbi Aquiva fu l'unico ad aver difeso il Cantico dei Cantici di fronte agli altri Maestri, perché non c'è unione più intima e perfetta in tutta la Parola di Dio...

Corpo e anima

Un rapporto continuo, immaginato, presupposto, all'interno della filosofia occidentale al punto da diventarne, dal De Anima di Aristotele, quasi costitutivo. Ma cosa ha da dire la Cabalà?

Le donne nella Torah

Le donne non sono una presenza accessoria nella Bibbia. Studiare il loro ruolo e la loro funzione in tutti gli ambiti del sacro vuol dire avere finalmente un'idea precisa del senso della loro complementarietà

Esseni

Gli Esseni ci vengono raccontati da Plinio come dei saggi, raccolti in comunità, che erano riusciti ad elevarsi spiritualmente. Con un insegnamento e delle tecniche che sono arrivate ai giorni nostri

Ezechiele 

Il profeta Ezechiele riceve la visione del terzo Tempio di Gerusalemme, e, tra i molti particolari altamente esoterici di tutto ciò, ve ne è uno che riguarda da vicino il discorso delle acque sante d’Israele

Gli Angeli

Le creature spirituali a noi più vicine sono gli angeli, sempre pronti ad intervenire a nostra difesa e protezione. Innume-revoli sono i doni che hanno in serbo per noi, e che occorre soltanto imparare a ricevere

Gli animali sciamanici 

Per provare a collegarsi con i poteri 'soprannaturali' degli Animali di Potere, gli sciamani hanno sviluppato molte pratiche. Le rileggiamo in chiave cabalistica, utilizzando miti e chiavi dell'Antico Testamento

Gli ofanim 

La Cabala ci descrive la presenza nell'essere umano di una sequenza settenaria di Ofanim. Ofan vuol dire ruota ed è il nome di una classe angelica assimilabile con i centri di consapevolezza orientali

I 7 fluidi

Ci sono sette fluidi primari e quattro “umori”, in tutto undici, come le Sefirot del Nuovo Albero della Vita. La loro maestria è l'arte somma della Conoscenza (Da'at) dell’Albero della Vita

I 32 sentieri 

Il numero 32 spesso rappresenta anche la Torà nella sua interezza, dato che la lettera con cui essa incomincia è la BEIT di Bereshit, il cui valore numerico è 2, e quella con cui essa finisce è la Lamed di Israel, il cui valore numerico è 30. La somma della prima e dell'ultima lettera della Torà diventa così il simbolo di tutto il suo contenuto. Per Torà intendiamo non solo il messaggio contenente la rivelazione dell'esistenza di Dio e delle norme morali da Lui prescritte, ma il piano intero della creazione, il progetto operativo concepito dall'infinita sapienza divina. Letta esotericamente, la Torà contiene tutte le istruzioni necessarie per far emergere e tener in vita l'edificio della creazione, nei suoi vari e multiformi aspetti. Secondo i Maestri esistono 32 modi per spiegare la Torà, che non sono se non i Trentadue Sentieri. Come vedremo, ognuno di essi viene chiamato Sekhel, cioè Intelletto o Consapevolezza.

I figli del fulmine

In ogni generazione, in ogni luogo del mondo, è sempre esistita una piccola minoranza di persone speciali. Duemila cinquecento anni fa, in Israele, erano chiamati "Figli dei Profeti". Poi nei secoli hanno assunto molte sembianze, scomparendo per qualche periodo, e ricomparendo sotto nuove forme ed aspetti, ma sempre comunicando al mondo il messaggio della futura venuta messianica

Il «Cuore e la fonte» di Nachman di Brezlav

Nachman, pronipote del Bal Shem Tov, ha rivitalizzato il movimento chassidico, combinando i segreti più reconditi della Cabalà con uno studio approfondito della Torah. Queste sono tra le pagine più intense, che sapranno comunicare alla testa e al cuore

Il campo unificato 

La mistica ebraica aiuta la guarigione. E l'UMHF (Unified Morphogenetic Healing Field) è quanto di più potente si possa avere. Uno strumento che è propedeutico anche per fini conoscitivi

Il raddoppio 

Il raddoppio di una lettera all'interno di un nome, o di un nome all'interno di una frase ha una grande valenza anche concettuale. Passando in rassegna, i casi più noti di 'raddoppio' nella Torah, si andranno anche sciogliendo irrisolti e difficoltà

Il Tempio di Re Salomone

 Il Re Salomone è forse il personaggio più complesso e misterioso delle storie del Tanakh (la Bibbia ebraica). Ben tre tra i tutti i testi che la compongono sono stati scritti da lui: il Cantico dei Cantici, i Proverbi, e il Qoelet (l’Ecclesiaste). Già ad un veloce approccio ai tre libri, ne emerge l’estrema differenza. Il primo è un idillico canto all’amore tra due innamorati. Il secondo è una summa di etica e morale, precisa, attenta, quasi rigida. Il terzo, apparentemente, è un lamento di fronte alla vecchiaia e alla morte, che rendono privo di valore tutto quanto è stato vissuto fino ad allora. Ciò è vero soltanto ad una lettura esterna e letterale. In realtà, se si inizia a penetrare quei testi sulle onde delle percezioni ed interpretazioni che la Cabalà rende possibili, ognuno di quei libri contiene un messaggio molteplice, estremamente variegato, ricco quanto contraddittorio.

Il Tempo 

Uno degli interrogativi più forti ed affascinanti dalla filosofia tutta, nelle sue articolazioni e nelle riflessioni dei Maestri della Tradizione cabalistica

Introduzione alla Cabala

La Cabalà è la sapienza esoterica, basata sulla Bibbia ebraica e sulle tradizioni orali dei rabbini d'Israele, pur essendo tipicamente ebraica nella sua matrice, la Cabalà parla un linguaggio universale

Isaia

Studiamo insieme il Libro di Isaia. Compaiono in esso diversi "nomi" del Messia. Lungi dall'essere mere indicazioni di carattere descrittivo o storico, o attributi eufemistici, questi Nomi sono veri e propri modelli di comportamento proposti a tutti coloro i quali desiderano un vero cammino evolutivo. Il Messia è l'apoteosi di ogni forma di evoluzione, sia umana che naturale, sia individuale che collettiva.

 

L’essenza di Chirone *

La sacerdotessa levita *

La scala di Giacobbe

Una lezione dedicata alla nota visione di Ezechiele. Gli insegnamenti ci vengono dallo Zohar e anche dal libro di Enoch, chiavi essenziali per contattare gli angeli che governano gli aspetti più importanti della nostra vita, pratica, sentimentale e spirituale.

Le 5 vie

Il Re Salomone, il più grande saggio di ogni tempo e luogo, descrive il viaggio verso l'illuminazione e la realizzazione della propria identità spirituale. Egli dice che tale viaggio si svolge lungo cinque vie. È la via universale verso la saggezza – La via molteplice, l’universalità del cammino verso la totalità dell’essere e del divenire, secondo gli insegnamenti del Re Salomone. Le quattro vie e la loro sintesi: «Tre cose sono più misteriose di me, quattro cose non ho capito: la via dell’aquila nel cielo la via del serpente sulla roccia la via del vascello nel cuore del mare la via del maschio sulla giovane donna, sì, la via della donna…»

Le 12 Tribù di Israele

Le dodici tribù diventeranno dodici dimensioni spirituali della consapevolezza, non solo individuale, ma collettiva. Esse sono tutte quanti presenti in ciascuno di noi, tuttavia in misure diverse. In ogni individuo ne esiste una predominante, cha a volte può cambiare nei vari periodi della vita. Il risalire a tale identità di fondo diventa sempre più importante nel cammino spirituale di chi sceglie una vita piena di significato, creativa e fertile, di chi sceglie di diventare strumento della pace e dell’armonia.

Le 42 tappe 

Le quarantadue tappe del viaggio dei figli di Israele nel deserto, modello del cammino di ognuno di noi dalla schiavitù alla libertà, filigrana delle prove che ci vengono incontro e che vanno superate per realizzare la nostra missione in modo felice e pieno

Le 50 porte dell’Intelligenza

Secondo La Cabalà. l'Intelligenza possiede 50 modi basilari di penetrare i segreti della realtà, i segreti della natura inferiore come di quella superiore. Essi sono correlati con l'esperienza dell'Uscita dall'Egitto, l'abbandonare le angustie delle ristrettezze mentali per raggiungere gli ampi spazi della consapevolezza pienamente realizzata

Le 974 generazioni prima di Mosè

In una tradizione orale contenuta in Masechet Shabat al capitolo nove, gli angeli vedendo salire Mosè per ricevere la Torah chiedono a Dio: «Cosa ci fa qui un uomo a prendere la Torah da te conservata 974 generazioni prima della creazione del mondo?»

Lettere ebraiche 

Lo studio delle ventidue lettere occupa un vasto settore nella Cabalà. Ogni lettera possiede una forma (la sua figura visibile, e le associazioni che ne derivano); un nome e un valore numerico (dall'uno al quattrocento). Ognuno di questi tre elementi può venir studiato su piani diversi, dato che le lettere si estendono dal livello Divino fino a quello materiale. Ogni lettera diventa quindi uno strumento di meditazione, contenente, secondo la terminologia orientale: Mantra (il suono di valore meditativo) Yantra (la figura archetipa) e Tantra (l'insegnamento esoterico, morale o pratico che ne deriva)

Libro della Formazione

È il più antico testo cabalistico di cui siamo oggi in possesso. Nonostante la sua età - già ne fa menzione il Talmud, e ciò lo collocherebbe almeno a 1800 anni fa - il contenuto stupisce per la modernità, il rigore e il gusto quasi scientifico con cui gli argomenti sono esposti. La tradizione rabbinica lo attribuisce ad Abramo, il primo dei Patriarchi. Ciò non deve far pensare che il testo attuale sia stato scritto proprio da Abramo, ma piuttosto che il suo contenuto essenziale, insieme all'ordine delle corrispondenze ivi suggerito, siano frutto di una rivelazione che Abramo fu il primo a ricevere

Makeda

Makeda e Shlomo non erano soltanto la regina di Saba e il re di Gerusalemme, ma erano e sono due grandi maestri dell’umanità. Il secondo è molto noto, grazie ai tre libri attribuiti a lui nella Bibbia (Cantico dei Cantici, Proverbi e Qoelet). La prima è nota in Africa, specialmente in Etiopia, come la fondatrice di una stirpe regale dalla quale, prima o poi, proverrà il Principe del riscatto di tutta la comunità dei popoli di colore scuro

Maschio e Femmina li creò

L'interazione Uomo Donna alla luce dei più bei insegnamenti della Cabalà.

La meditazione *

La vera Cabalà pratica oggi è quella meditativa, che utilizza come veicoli per innalzare la consapevolezza i Nomi di Dio e le lettere dell'Alef-Beit, combinati in modo opportuno. Ci sono i metodi di Abulafia, quelli proposti dal Libro della Formazione, quelli utilizzati nelle antiche scuole di profezia, alle quali si sono formati i grandi profeti d'Israele.

Numerologia cabalistica *

La Cabalà. è un insegnamento esoterico che fa largo uso dei numeri e delle loro proprietà matematiche, sia per capire l'armonia nascosta nei versetti della Bibbia, sia per darci insegnamenti personali, atti a comprendere meglio chi siamo e quale sia il nostro posto e scopo nel mondo

Ruth

La storia d'amore tra Rut e Boaz è l'amore del e nel matrimonio. Ma quel che incanta è la modernità del suo rapporto con Noemi

Sei fuochi *

Serpente e farfalla *

Terapeutica (Seminario a Firenze)

Terapeutica (Seminario a Roma)

Zohar * diversi seminari e lezioni


Seminari estivi

  • Seminario estivo 2008 di tre giorni: La BenedizioneClicca qui per leggere il programma.
  • Seminario estivo 2010 di tre giorni: Guarire Oriente Occidente
  • Seminario estivo 2009 di tre giorni: La Via Regale. Clicca qui per leggere il programma
  • Seminario estivo 2010 di tre giorni: Noi e gli Animali
  • Seminario estivo 2011 di tre giorni : Luce e OscuritàClicca qui per leggere il programma.
  • Seminario estivo 2012 di tre giorni: Ruach ha Qodesh, lo Spirito Santo. Clicca qui per leggere il programma..
  • Seminario estivo 2013 di tre giorni: Il RaddoppioClicca qui per leggere il programma.
  • Seminario estivo 2014 di tre giorni: Isaia
  • Seminario estivo 2015 di tre giorni: Le dodici tribù di Israele
  • Seminario estivo 2016 di tre giorni: Dalla sterilità alla fertilità

Lezioni serali tenute a Como

(ogni registrazione dura 2 ore)

  • Nuovi Esseni 1
  • Gechi e Formiche (lezione sugli animali sciamanici)
  • Lupo e serpente (lezione sugli animali sciamanici)
  • Cabalà e Psicologia (tre incontri)
  • Sacro e Profano (due incontri)
  • i Due Messia

Seminari a Torino

(ogni incontro sono circa 4 o 5 ore di registrazioni)

  • Sefer Yetzirà, Libro della Formazione
  • Visione di Ezechiele
  • Cocchio Celeste, Merkavà
  • Protezione e purificazione
  • le Cinque Vie
  • Numerologia cabalistica

Seminari a Parma

(ogni incontro sono circa 4 o 5 ore di registrazioni)

  • Generare il Tempo
  • Cantico dei Cantici
  • Ana be Coakh
  • Radice comune di amicizia ed amore
  • gli Animali Sciamanici (due incontri)

Seminari a Milano sul Santo Zohar

(ogni incontro sono circa 4 o 5 ore di registrazioni)

  • Primo incontro
  • Secondo incontro
  • Terzo incontro
  • Quarto incontro 
  • Patach Eliahu (Elia aprì il discorso dicendo...)
  • "il Male è il Trono del Bene"
  • I Figli di Efraim

Seminario a Roma sugli Angeli Discesi

Scala di Giacobbe

Lettura cabalistica della Apocalisse di Giovanni (Roma giugno 2013)

Cabalà e guarigione
(si tratta di una serie di incontri)


Il Campo morfogenetico unificato

(si tratta di una serie di incontri, tenuti in varie città, su Preghiera, Meditazione, Amore, Conoscenza. Leggete qui il programma complessivo)

I chakra secondo la Cabalà

Il Chasidismo

La Regina di Saba (Makeda)

I Nuovi Esseni

(si tratta di una serie di incontri, tenuti in varie città)

ll Tempio di Salomone

Il Chasidismo (una giornata con i veri Maestri, a Parma)

Introduzione alla Cabalà e l'Ordine della Concatenazione

(sono otto lezioni serali tenute a Milano nel 2013. I nuovi soci possono avere le prime due registrazioni)

Il Cantico dei Cantici, otto capitoli in otto lezioni
 
(sono otto lezioni serali tenute a Milano nel 2014. I nuovi soci possono avere le prime due registrazioni)


Le Donne della Torà

Viaggio attraverso l'Alef Beit. Le lettere come 22 fasi di un'unico processo creativo.

Corso di astrologia cabalistica a Milano

(ogni incontro sono circa 6 ore di registrazioni)

  • primo incontro
  • secondo incontro
  • terzo incontro
  • quarto incontro
  • Giove-Nettuno-Chirone

Corso di astrologia cabalistica a Treviso

  • primo incontro
  • secondo incontro
  • La Ruota delle Ghematrie



 







 











2all Web Design