SHALOM     שלום


                                   Se da un lato le limitazioni alle nostre libertà di cittadini sociali sono sempre più numerose e preoccupanti, molti di noi stanno piacevolmente scoprendo che la Libertà dello Spirito sta aumentando. La nostra consapevolezza non è costretta nelle sotto-dimensioni del mondo geopolitico e del pensiero dominante, cunicoli asfissianti di paura e di terrore, imposte dai media come unica modalità operativa umana. Molti di noi si stanno risvegliando ad una libertà superiore, a spazi e a tempi che si credevano leggende ma sono sempre più reali. Ci curiamo con sistemi naturali, e non ci rivogliamo più alla pagina scientifica del quotidiano, o ai resoconti delle opinioni degli esponenti delle religioni, per sapere cosa pensare. La Libertà dello Spirito è entusiasmante, è come approdare alle sponde di un nuovo continente, del quale avevamo sentito parlare nelle leggende e nei miti, ed iniziare ad esplorarlo. Per molti di noi l’elemento chiave in questo lungamente atteso processo di risveglio si sta rivelando nell’incredibilmente potente mix tra lettere ebraiche e Sefirot. Non dovrebbe stupire, perché sono i 32 Sentieri della Sapienza proposti già 2000 anni fa dal Libro della Formazione. Sapienza, ecco la medicina universale. Sapienza, ecco il cibo praticamente introvabile in miliardi di informazioni importanti o meno che hanno invaso il mondo del sapere e del dire. È stupefacente scoprire ogni volta quanto sia limitato il mondo delle regole, delle paure, dei governi, delle task-force, di quanto non abbiano mai nulla da dire di nuovo o di interessante, e dall'altra parte scoprire quante sorprese ci sono in ogni singola lettera ebraica, ogni verso della Bibbia, ogni respiro con YHVH.


                                 Le lettere ebraiche e le Sefirot, sono strumenti e metodi multidimensionali, chi le avvicina non smette di trovare in esse nuovi e nuovi livelli di significati, che si collegano con quel poco o tanto che avevamo già capito o scoperto in passato. Ogni cosa al momento giusto, ed evidentemente noi e il mondo non eravamo ancora pronti. La Conoscenza che ci viene data non è solo teorica, da dimostrare, ipotetica, ma è ricca di insegnamenti pratici, di estrema efficacia, pronti a venire applicati, da chiunque lo voglia. Ci girerà la testa, ma è il minimo, perché siamo finalmente a contatto col reale, con respiro dell’essere, con nuove dimensioni dell’esistenza, la Libertà dello Spirito.  È il segreto della Mem finale, uno dei simboli dell’età messianica e della protezione perfetta.





                                   In breve questo quadrato rappresenta l’insieme dell’esistenza. Alla sola prima dimensione ci sono i metodi assolutizzati, che questo partito vende per verità mentre quell’altro grida all’imbroglio, salvo poi capovolgersi i ruoli. È tutta propaganda di parte, senza che ci siano differenze ontologiche tra l’una e l’altra. Ecco che andiamo a respirare con le mappe, e vediamo le aree dispiegarsi, nuove possibilità, sogni, speranze, che forse non finisca tutto nel piattume e nel livore dei litiganti in diretta. Osando ancora e provando il 3 D vediamo le mappe crescere anche in altezza, diventare modelli, elementi vivibili, case, ponti, città. A questo punto possiamo osare e scegliere di andarci ad abitare, e questo avviene con lo scoprire le nostre vere uniche ed irripetibili missioni. Qui entriamo nella quarta dimensione ed avviene il miracolo del tempo che smette di essere nemico, stretto, poco o troppo. Il tempo è sempre quello giusto, e possiamo esplorarlo in avanti ed in indietro, se siamo fedeli alla missione che abbiamo scoperto e deciso di realizzare.  Bene carissimi, non ci resta che continuare, sarà ogni volta, ogni pagina letta e studiata, ogni lezione, ogni conversazione tra studenti, ogni volta sarà una sorpresa e una meraviglia. Questa è la Nuova Torà che ci è stata a lungo promessa.

                                  E non ci fermeremo alla quarta dimensione, al Patto col Tempo. Ne troveremo una quinta, fatta di nuovo di Metodi, ma quelli che funzionano davvero, che fanno tutta la differenze tra Egitto e Terra Promessa. Piccoli e grandi Tzalia ed eroi della più grande iniziazione individuale e collettiva degli ultimi settantanni, lasciamoci modellare dalle lettere della creazione, dal soffio che sta ridando la vita a coloro che dormono nella polvere.I

2all Web Design