Ecco il quadro complessivo delle lezioni e dei seminari via Zoom 
già svolti o in corso di svolgimento,
da Nadav Hadar, a Leitiel Leitiel







qui trovate i programmi per i corsi iniziati a febbraio 2021
per i Senior:  
Cabalà e buona salute:   

per Junior: 
Le lettere ebraiche, messaggeri di buone novità   http://cabala.org/corsi/junior2021.pdf


ed ora un'articolo sul senso positivo del nuovo anno

2021 20 - 21 Kaf Keter - Eheyè Sarò

“Sarò tutto ciò che la Corona è”

Poniamoci un buon proposito. "Sarò tutto ciò che la Corona è".
Ricordiamo a tutti che la Corona, Keter, è il più alto dei livelli di consapevolezza  dell'intero Albero della Vita.

20 è il valore numerico della Kaf, l’undicesima lettera dell’Alfabeto ebraico, che nella Cabalà rappresenta la Corona.
21 è il valore numerico di א-היה Eheyè, “Sarò”, il più alto dei Nomi di Dio, quello corrispondente alla Corona.

Nell'immagine all'inizio della pagina  ci sono due Hey, la quinta lettera dell'alfabeto ebraico. Al numero 5, il valore della Hey, ci arriviamo sommando 
2 + 0 + 2 + 1. Si chiama mispar qatan” in ghematria, “numero piccolo”. Nel Nome di Hashem , YoHeVaHe, ci sono due Hey. Il Nome è sia l’origine
del mondo presente che di quello futuro, ed è l’asse intorno al quale i due mondi costantemente ruotano. È il polo di riferimento di ogni occasione. 
Le due Hey sono due aspetti del Femminile, la Shekhinà superiore e la Shekhinà inferiore. La Hey la è potenza del parlare (Sefer Yetzirà).
Il nostro parlare può modificare noi stessi e la realtà circostante. Anche il parlare dell’Emanatore alle sue creature cerca di modificarle, e ci riesce,
in una certa misura. Esistono due modi di parlare: quello prima della torre di Babele e quello dopo.
                         Invertiamo il pensiero e invertiamo il tempo.
Ecco che andiamo alla lingua una e alle parole unificate, la somma dell’Alef Beit più uno. I due Femminili non sono più
quelle sotto due Maschili, ma diventano i due aspetti di Keter. 

La presenza delle due Gemelle messianiche è in due versi nei quali il Femminile ruota o avvolge il Maschile, 

כי ברא ה" חדשה בארץ נקבה תסובב גבר
“Poiché crea Hashem una novità sulla terra, la femmina gira intorno al maschio”. Geremia 21, 31

אשת חיל עטרת בעלה  “la eshet chail (donna di valore) è la corona del marito”  Proverbi 12, 4

Diamo un esempio del capovolgimento del pensiero parlante (dibur, il senso trasmesso dalla lettera Hey. Due tipi di linguaggio diversi.
Ricordiamo la storia della torre di Babele. Agli inizi:

ויהי כל הארץ שפה אחת ודברים אחדים
E tutta la terra era di una sola lingua e di parole uniche (Genesi 11, 1)


Il valore di que verso intero, 27 lettere di sette parole, vale 1456. La somma di tutte le lettere dell’Alef Beit, da Alef ad Tav, fa 1495.
Nella Cabalà è accettabile aggiungere un’unità ad un valore numerico, prima di confrontarlo con un altro.

Nota bene. In ogni donna esistono i due aspetti della Shekhinà, uno più nascosto ed uno più rivelato. Pensate alla Luna Piena e alla Luna nuova.
Senza un’adeguata evoluzione, caratteriale e spirituale, queste due componenti del femminile non tendono a collaborare, bensì ad affrontarsi,
ad ostacolarsi, come minimo ad isolarsi. Sono i due aspetti della Luna. L’Opera Magna della donna alchimista è di portarle insieme,
è di imparare a vivere e ad operare con entrambe queste due sue “donne” come fossero sorelle gemelle, di un unico intento.


Domenica 24 gennaio abbiamo tenuto un webinar, adatto a tutti gli studenti di Cabalà, sul soggetto delle due polarità nel Femminile.
Eventuali interessati alle registrazioni ci scrivano: comunitaleitiel@gmail.com

"Le due Hey rotanti", opera di Massimo Basso

2all Web Design